Home » Il Convegno
 
XLVII Convegno di Studi PDF Stampa E-mail

“L'agricoltura oltre le crisi”.
Campobasso, 22-25 settembre 2010

È DISPONIBILE SUL SITO LA SEZIONE "RELAZIONI, COMUNICAZIONI E POSTERS".


È disponibile, nell'area riservata ai soci, l'elenco dei nominativi che il Consiglio di Presidenza, su segnalazione dei soci, propone per l'ammissione nella Società
, con schede di proposta e CV.
Le votazioni per il Consiglio di presidenza e per i nuovi soci si terranno venerdì 24 dalle 9.00 alle 11.30 e dalle 13.00 alle 15.30.
Alle 15.30 avrà inizio l'Assemblea.


INTRODUZIONE

La recente crisi economica e finanziaria che ha investito l’economia mondiale determinando conseguenze gravi in tutti i settori della produzione, ha colpito anche l’agricoltura in una molteplicità di aspetti: economici, finanziari, ambientali e sociali.
I prezzi delle materie prime agricole hanno subito negli ultimi anni una notevole flessione rispetto ai picchi registrati nel 2008, e il perdurare dell’indebolimento dell’economia mondiale minaccia di generare ulteriore instabilità. Gli effetti della crisi si esercitano su tutte le attività legate al settore primario, dalla fornitura dei mezzi di produzione alla vendita al dettaglio. Un problema particolarmente grave è costituito dalla volatilità dei prezzi delle commodity agricole, imputabile, fra l’altro, all’aumento dell’interdipendenza con il mercato finanziario, con quello dell’energia, ed allo sviluppo dei biocarburanti.
Sebbene il settore primario sembri in grado di resistere alla recessione meglio di altri, le sfide da affrontare rimangono significative. La difficoltà di accedere al credito sta esercitando pesanti ripercussioni anche sulle aziende dell’agroalimentare e il persistere della stretta creditizia potrebbe comprometterne rapidamente la solvibilità, analogamente la difficoltà di reperire risorse da destinare agli investimenti - pubbliche e private – è certamente un altro elemento importante.

Programma
Informazioni generali
Scheda di iscrizione al Convegno
Scheda di prenotazione albergo
Scheda informativa sugli alberghi

Le stime degli organismi internazionali indicano che, una volta superata l’attuale fase recessiva, i paesi emergenti giocheranno un ruolo ancora più importante di prima: parte considerevole della crescita dei consumi e della produzione agricola si collocherà nei paesi in via di sviluppo, dove si accentueranno significativi processi di urbanizzazione e sviluppo rurale. Per adeguare la produzione alimentare alla crescente domanda, potrebbe risultare necessaria la messa a coltura di milioni di ettari in più. Ciò comporterebbe ingenti investimenti e l’esposizione ai rischi di impatto ambientale e sociale, ma anche il ricorso all’opzione di un più diffuso impiego degli OGM con altri impatti.
Lo sviluppo delle nuove tecnologie è tuttavia vincolato dalla ristrettezza dei finanziamenti finalizzati alla ricerca in agricoltura. La necessità di aumentare la pratica irrigua si scontra con la scarsa disponibilità delle risorse idriche. Un fattore particolarmente critico a questo proposito è pertanto rappresentato dal cambiamento climatico, dati gli effetti che esso può esercitare sugli stress idrici, sui rischi di inondazione e sull’intera geografia della produzione agricola mondiale.
E al di là di tante e interconnesse questioni, continua a profilarsi il dramma umano di un miliardo di persone colpite dalla fame e dall’insicurezza alimentare. Non si tratta di emergenze di breve periodo, ma di rischi per taluni valori primari, quali il diritto alla sopravvivenza di intere popolazioni.
Lo studio approfondito di queste problematiche è indispensabile per comprendere i mutamenti in atto e consentire l’elaborazione di efficaci strategie di intervento, tanto a livello d’impresa, che di singolo paese e di sistema economico, oltre le crisi potremo ritrovarci con un’agricoltura diversa. Il LXVII Convegno della SIDEA si propone di stimolare un ampio dibattito su queste tematiche, nella convinzione che gli economisti agrari italiani possano fornire un contributo innovativo all’individuazione dei problemi rilevanti, alla loro analisi e alla definizione di linee di azione in grado di costruire il futuro dell’agricoltura, oltre l’attuale crisi.

 
TEMI
Gli argomenti che saranno trattati nell'ambito del Convegno sono i seguenti:
1. evoluzione della domanda, dei modelli di consumo e dei mercati agroalimentari
2. organizzazione e competizione nelle filiere agroalimentari
3. innovazioni tecnologiche e organizzative
4. differenziazione qualitativa di prodotto tradizione alimentare e food safety
5. evoluzione delle politiche agroalimentari,di sviluppo rurale e di coesione
6. commercio internazionale, food security e sviluppo
7. agricoltura e mercati finanziari
8. assetti istituzionali e governance
9. adattamento e mitigazione degli effetti dei cambiamenti climatici
10. gestione del rischio in agricoltura


La lista comprende un insieme di temi in grado di fornire un indirizzo per la proposta di contributi e per l’organizzazione delle sessioni parallele previste dal Convegno.
Tuttavia, gli interessati sono invitati a presentare anche proposte di comunicazioni su temi diversi da quelli del Convegno che potranno essere collocati in specifiche sessioni parallele (contributed sessions).
Inoltre, il Comitato di Programma raccomanda fortemente l’invio di proposte di discussione su temi importanti per la nostra professione quali la didattica economico-agraria, i processi di riforma dei programmi di studio universitari, ecc. per i quali potranno essere predisposte apposite sessioni precongressuali.


STRUTTURA DEL CONVEGNO

 Mercoledì,
22 Settembre
Giovedì,
23 Settembre
Venerdì,
24 Settembre
Sabato,
25 Settembre
Mattina
 Sessione plenaria A
Assemblee Associazioni
internazionali
Visite di Studio
Sessione plenaria B
Sessioni parallele
(11.30 - 13.00)
    
PomeriggioPrecongress e
Registrazione
 Sessioni parallele
(14.30 - 16.00)
 Assemblea generale
Sidea
Sessioni parallele
(16.30 - 18.00)

 

Il Convegno si articola in sessioni plenarie e sessioni parallele. Nelle sessioni plenarie verranno presentate relazioni su invito.
Le sessioni parallele possono essere di due tipi:
a) comunicazioni sui temi del Convegno;
b) proposte autonome di un gruppo di soci, su temi specifici, anche se diversi da quelli del Convegno (organised sessions).
Uno spazio adeguato sarà lasciato al dibattito che sarà introdotto da discussants, sia nel caso delle relazioni presentate nelle sessioni plenarie che in quello delle comunicazioni nelle sessioni parallele.


PROPOSTE DI CONTRIBUTI
Possono essere proposte quattro categorie di contributi:
a) comunicazioni sui temi del Convegno;
b) proposte di organised sessions anche su temi diversi da quelli del Convegno;
c) poster;
d) idee-progetto per eventuali sessioni precongressuali

 
SELEZIONE CONTRIBUTI

Le comunicazioni sui temi del Convegno (categoria a) saranno selezionate sulla base dell’invio di un extended abstract (max 2 pagine/1.000 parole).
Le organised sessions (categoria b) saranno selezionate sulla base di una proposta (max 4 pagine/2.000 parole) in cui il promotore indichi il titolo della organised session, la rilevanza della tematica proposta, i titoli, gli autori e gli abstracts di ciascuna comunicazione che sarà
presentata (max 4 comunicazioni per sessione).
I poster (categoria c) saranno selezionati sulla base dell’invio di un abstract (max 1 pagina/500 parole).
Le proposte di contributo dovranno pervenire al Comitato di Programma entro il 20.4.2010.
Le proposte di contributo di cui alla categoria a) saranno selezionate attraverso un processo di referaggio anonimo esterno al Comitato di Programma.
Il Comitato di Programma provvederà a comunicare l’esito della selezione ai proponenti entro il 31.5.2010.
L’invio dei contributi definitivi deve avvenire tassativamente entro il 31.8.2010.

COMITATO ORGANIZZATORE
Il Convegno è organizzato congiuntamente dal Dipartimento di Scienze Economiche, Gestionali e Sociali in collaborazione con i Dipartimenti di Scienze e Tecnologie Alimentari e con il Dipartimento di Scienze per la Salute dell’Università degli Studi del Molise.

Il Comitato Organizzatore è costituito da:

Presidente
Corrado Ievoli

Componenti
Angelo Belliggiano
Angela Di Nocera
Rosa Fanelli
Maria Forleo
Vincenzo Giaccio
Davide Marino
Luigi Mastronardi

COMITATO DI PROGRAMMA
Giovanni Cannata, Università del Molise
Piero Conforti, FAO
Geremia Gios, Università di Trento
Giacomo Zanni, Università di Ferrara
Annalisa Zezza, INEA


DATE IMPORTANTI

20 Aprile 2010Invio delle proposte di contributo al Comitato di Programma
31 Maggio 2010Comunicazione dell’accettazione dei contributi agli autori
31 Agosto 2010Invio dei contributi definitivi al Comitato di Programma
22-25 Settembre 2010Convegno

CONTATTI
Per ulteriori informazioni e per l’invio delle proposte di contributo, gli interessati sono pregati di rivolgersi a:
Annalisa Zezza (e-mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. ; tel. 0647856400).